L'Incensiere

 

L’Incensiere

L’incensiere è un porta-incenso. Può essere un complesso incensiere di metallo dondolante, come quello usato nella chiesa Cattolica, o una semplice conchiglia. L’incensiere contiene l’incenso che brucia durante i riti Wiccan.

Qualsiasi coppetta riempita per metà di sabbia o sale va benissimo.

L’uso dell’incenso nei rituali o nella magia, è un’arte a sé. Quando non viene indicato alcun incenso specifico nei rituali o nelle magie, si può usare uno universale o neutro

Si può usare l’incenso a bastoncini, a coni, o granulare, quello che deve essere bruciato sulle pasticche di carbone

Nella magia cerimoniale, talvolta si comanda agli “spiriti” di apparire in forma visibile nel fumo che si alza dall’incensiere. Mentre questo non fa parte della Stregoneria, talvolta si possono vedere la Dea ed il Dio nel fumo ondeggiante e curvo. Sedere mentre si respira lentamente, e si osserva il fumo può essere una azione che porta la trance, e potreste scivolare in uno stato di coscienza alterato.

Un rituale, quando è eseguito in uno spazio chiuso, non è completo senza l’incenso. Quando si è all’aperto, si sostituisce spesso con il fuoco, o si infila nel terreno un bastoncino di incenso. Così l’incensiere è un oggetto importante per i riti al chiuso. Per alcuni l’incensiere rappresenta l’elemento dell’Aria. Spesso si pone di fronte alle immagini delle Divinità sull’altare, se ce ne sono.